XIII Settimana della cultura . Per l’evento culturale piu’ atteso dell’anno, l'Archivio di Stato di Roma propone..

Archivio di Stato di Roma, Corso del rinascimento 40 - Mibac

9-17 aprile 2011 - eventi

XIII Settimana della Cultura

Sede centrale, Corso del Rinascimento 40

 

Mostra "Caravaggio. Una vita dal vero", Sala Alessandrina, fino al 15 maggio.

Esclusivamente alle ore 9.00 e ore 13.00, per gruppi di max 30 persone, sarà consentito l'ingresso gratuito, con visita guidata, alla Mostra.
A partire dalle ore 9.30, ogni 30 minuti, fino all' ultimo accesso alle ore 17.45, l'ingresso con visita guidata è a pagamento (costo €8).

È consigliata la prenotazione: tel 06 68892482.
Sitoweb: http://www.archiviodistatoroma.beniculturali.it

Per la prima volta viene esposto al pubblico in originale il corpus caravaggesco romano, conservato presso l'Archivio di Stato di Roma, che racconta la vita di Michelangelo Merisi a Roma, in uno dei periodi di sua massima ispirazione artistica. Opere staordinarie completato il racconto in un gioco di rimandi e suggestioni. Si tratta di tele in gran parte eseguite da pittori contemporanei a Caravaggio: con alcuni l'artista ebbe un rapporto di stima e amicizia (Annibale Carracci, Cristoforo Roncalli, Antonio Tempesta, Giuseppe Cesari, Federico Zuccari), con altri invece le relazioni furono contrassegnate da rivalità e competizione (Giovanni Baglione e Tommaso Salini). In particolare si segnala il Ritratto di Paolo V di Caravaggio, nuovamente presentato al pubblico dopo ben 100 anni. Il coinvolgente e inusuale percorso espositivo, ideato e diretto da Eugenio Lo Sardo direttore dell'Archivio, è a cura di Orietta Verdi e Michele Di Sivo.

Concerto del Duo BLU Ensemble Dipingere i Suoni. Musica per Caravaggio

Sabato 16 aprile, ore 12.00, Loggiato del Palazzo della Sapienza.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria e risposta di conferma entro le ore 17.00 del giorno precedente tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail: as-rm.mostre@beniculturali.it o ai recapiti telefonici 06 68190895-38.
L'evento è ideato e realizzato dall'Archivio di Stato di Roma con l'Associazione Culturale Musicale Musicangelica per "accompagnare" in musica la mostra Caravaggio, una vita dal vero. Il concerto vuole sottolineare come la musica sia un aspetto importante nella vita e nell'arte di Caravaggio: nei suoi dipinti non solo gli strumenti musicali sono raffigurati in tutti i particolari, ma gli spartiti che i personaggi utilizzano per suonare e cantare sono realmente esististi, dunque rintracciabili ed eseguibili ancora oggi. Si tratta di brani molto famosi all'epoca di Caravaggio, come i madrigali di Arcadelt (1505-1568), compositore fiammingo attivo a Roma a partire dal 1539.
L'esecuzione strumentale di madrigali e mottetti con diminuzioni e variazioni è un'importante riproposta di una prassi molto in voga tra la fine del '500 e l'inizio del '600, oggi scarsamente praticata. L'organico stesso, il duo violino-liuto, molto utilizzato nell'antichità e oggi poco frequentato, sembra essere suggerito da Caravaggio stesso, ad esempio nel Suonatore di Liuto, o nella figura dell'angelo "violinista" nel Riposo durante la fuga in Egitto.


Nel concerto verranno eseguiti i seguenti brani, raffigurati nei quadri di Caravaggio:
NOEL BALDUIN (1480-1530)
Quam pulchra es et quam decora
Mottetto raffigurato nel Riposo durante la fuga in Egitto

FRANCESCO DE LAYOLLE (1492-1a540)
Lasciar il velo
JACQUET DE BERCHEM (1505-1567)
Perché non date voi
Madrigali raffigurati nel Suonatore di liuto
(versione commissionata dal Cardinale Del Monte, collezione privata)

JACQUES ARCADELT (1505-1568)
Chi potrà dir quanta dolcezza prova
Se la dura durezza in la mia donna dura
Voi sapete ch'io v'amo
Vostra fui e sarò mentre ch'io viva
Madrigali raffigurati nel Suonatore di liuto
(versione commissionata da Vincenzo Giustiniani e conservata a S. Pietroburgo)

A queste musiche, eseguite con strumenti originali, verranno affiancati famosi brani coevi, altri madrigali e musica strumentale romana dell'epoca di Caravaggio.

Sede di Via di Galla Placidia 93

Da lunedì 11 aprile a venerdi 15 aprile, ore 10.00 - 13.00

Presentazione e illustrazione degli archivi contemporanei più rilevanti conservati in questa Sede, con particolare riferimento al Catasto terreni (1870-1952) e Catasto fabbricati (1870-1962) di Roma e provincia a cura di Marina Pieretti. L’Archivio di Stato di Roma realizza un percorso storico-didattico che, partendo dalla documentazione catastale conservata presso la sede, illustra le fonti relative al territorio urbano, con particolare riferimento al V e VI Municipio. Saranno visionate le mappe originali versate dall'Ufficio tecnico erariale e dall’Ufficio distrettuale delle Imposte dirette, con le relative matrici, i registri partite e le volture e verranno illustrate varie tipologie di percorsi di ricerca utili per la ricostruzione del territorio di Roma e della provincia. Per l’occasione sarà allestita una mostra documentaria sul territorio urbano.

Prenotazione obbligatoria al tel. 064370019-064370087