La fabbrica della sapienza. L'Università al tempo di Borromini- Evento Satellite della mostra Barocco a Roma: la meraviglia delle arti

Palazzo della Sapienza- Biblioteca Alessandrina - Fondazione Roma Arte-Musei - Archivio di Stato

1 maggio - 26 luglio 2015 - mostra documentaria

Francesco Borromini, ritratto (1559-1667)"La fabbrica della sapienza. L'Università al tempo di Borromini"

Mostra dal 1 maggio al 26 luglio 2015

Inaugurazione 29 aprile 2015 ore 17,30

Il grande progetto sul Barocco a Roma voluto dalla Fondazione Roma Arte-Musei vede nella partecipazione dell'Archivio di Stato con la mostra La fabbrica della sapienza. L'Università al tempo di Borromini, un momento di collaborazione e completamento che va ben oltre l'evento satellite.

L'Archivio di Stato conserva, infatti, un cospicuo corpus di documenti che consentono di integrare ed ampliare il racconto sui protagonisti del Barocco che prende avvio nella mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti a Palazzo Cipolla.

In particolare si è voluto porre l'attenzione sulla relazione tra la struttura architettonica del Complesso della Sapienza, risultato dell'ingegno di architetti di grande vaglia, da Pirro Ligorio a Giacomo della Porta e conclusa dal genio del Barocco Francesco Borromini, e il contenuto del grande Complesso: lo Studium Urbis, l'Università di Roma, grande crogiolo e culla del sapere che trova il suo completamento per volere di Alessandro VII e nel pensiero di Borromini.

La mostra si snoda quindi in sei sezioni, partendo dalla biografia dell'Architetto, del quale si vuole mostrare anche il lato umano attraverso la cronaca dei suoi ultimi giorni di vita. Si racconta poi il percorso costruttivo del Complesso della Sapienza documentato da preziosi disegni ed incisioni, da relazioni ed autografi che permettono al visitatore di “incontrare” l'Architetto della Sapienza nel pieno delle sue funzioni di ideatore ed interprete del pensiero di Papa Alessandro VII e di direttore dei lavori, attento e consapevole. Al centro del racconto la Chiesa di S. Ivo e la Biblioteca Alessandrina.

Alle due sezioni seguenti è affidata l'illustrazione del funzionamento dell'Università attraverso le Tesi e i Ruoli dei Lettori, pregevoli incisioni realizzate da artisti di grande rilievo come Pietro da Cortona: i documenti originali inoltre restituiscono il racconto dello svolgimento della cerimonia di proclamazione della laurea affiancata al far musica alla Sapienza.

Particolare attenzione si è posta su alcuni protagonisti della cultura scientifica barocca che hanno intrapreso il loro percorso di studi presso lo Studium Urbis. La vita dell’Università, quindi, con i suoi Collegi, le lezioni, i docenti, specialmente durante il pontificato di Alessandro VII, vero demiurgo della fase conclusiva dei lavori del palazzo, permettono al visitatore di addentrarsi nei luoghi della Sapienza, osservando lo svolgersi delle attività accademiche, le affollate lezioni, la discussione delle tesi di laurea, l’impianto del Teatro di Anatomia.

La mostra si chiude con uno sguardo sugli altri due principali protagonisti del Barocco che a Francesco Borromini furono vicini in rivalità e in amicizia: Gian Lorenzo Bernini e Pietro da Cortona dei quali l'Archivio conserva disegni e incisioni, nonchè il testamento dello scultore napoletano. 

mostra barocco a Roma - logo

La mostra, inserita fra gli Eventi Satellite della Mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti, è visitabile solo su prenotazione attraverso il Call Center Mostra Barocco

tel.+39 06.22.76.12.60 (in funzione dal lunedì al venerdì 9.00 > 18.00 sabato 9.00 > 12.00. Chiuso domenica e festivi)

www.mostrabaroccoroma.it 

www.fondazioneromamuseo.it

Documenti da scaricare