Giornata della memoria : una mostra sulla persecuzione degli ebrei a Roma negli anni 1938-1945

Sala Alessandrina , Palazzo della Sapienza (corso del Rinascimento, 40)

23 e 29 gennaio 2013 - mostra documentaria

 

Giornata della memoria (23 e 29 gennaio 2013)

Mostra "Don Pietro Pappagallo. La persecuzione degli ebrei a Roma  1938-1945"

 ***

L'Archivio di Stato di Roma partecipa alla celebrazione della Giornata della memoria con due iniziative che si terranno nella Sala Alessandrina del Palazzo della Sapienza e che si basano sulla documentazione conservata presso l'Istituto.

PROGRAMMA

23 gennaio 2013

Dalle ore 10,00 alle 13,00, in collaborazione con l' Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma, si snoderà il percorso della memoria sul tema Ricordare la Shoah.

Dopo gli interventi di Rossana Rummo, Direttore generale degli Archivi, di Eugenio Lo Sardo, Direttore dell'Archivio di Stato, Paolo Masini, Consigliere di Roma capitale e di Riccardo Pacifici, Presidente della Comunità ebraica di Roma, saranno presentati al pubblico documenti su Don Pietro Pappagallo e sulla persecuzione degli ebrei a Roma. 1938-1945, conservati presso l'Archivio, che ripercorrono la politica antisemita dal 1938, anno dell'emanazione delle prime leggi razziali, al 1945. Per la prima volta saranno esposti gli atti riguardanti don Pietro Pappagallo, l’eroico sacerdote che, imprigionato per aver aiutato ebrei e partigiani, morì nell’eccidio delle Fosse Ardeatine, in memoria del quale è stata collocata, il 9 gennaio scorso,  una “pietra d'inciampo” davanti alla sua casa in via Urbana. La sua figura ispirò il personaggio del sacerdote interpretato da Aldo Fabrizi in Roma città aperta di Roberto Rossellini.

Si potranno inoltre leggere le circolari originali inviate dalla Direzione generale per la demografia e la razza che, oltre a ribadire in modo capillare, ossessivo e grottesco i molti divieti riguardanti le professioni, l'istruzione, le proprietà mobili e immobili, li estendevano anche ad aspetti minimi della vita associativa e relazionale degli ebrei. Saranno esposti, tra gli altri, anche alcuni documenti emersi dai processi ai collaborazionisti che si svolsero nel '46: ad es. l’opuscolo diffamatorio contro la spregiudicata collaboratrice soprannominata "Pantera nera", o le lettere del giovane Giulio Levi scritte dal campo di Fossoli alla fidanzata che, accusata in seguito di averlo denunciato, sarà assolta per mancanza di prove.

Si presenterà quindi il volume digitale Le leggi razziali e la persecuzione degli ebrei a Roma. 1938-1945, a cura di S.H. Antonucci, M. Folin, P. Ferrara, M.I. Venzo, consultabile online sul sito www.mumeloc.it , con l’intento di fornire un utile sussidio a fini divulgativi e didattici.

Serena Dainotto ricorderà le figure di Ermanno Loevinson e Jader Spizzichino archivisti dell’Archivio di Stato di Roma vittime dell’Olocausto.

Nel corso della mattinata Anna Lia Bonella e Giuseppe Madonna leggeranno brani tratti da documenti originali.

29 gennaio 2013

Dalle ore 9,30 alle 13,00, il Servizio educativo dell’Archivio di Stato di Roma celebrerà la giornata della memoria con gli alunni e gli insegnanti di III della Scuola Media Statale Sperimentale «G. Mazzini».

Dopo i saluti del direttore Eugenio Lo Sardo e di Micaela Procaccia della Direzione generale per gli archivi, archivisti, bibliotecari, assistenti e operatori tecnici dell’Archivio, con la collaborazione attiva degli studenti stessi, narreranno le vicende di alcuni protagonisti della persecuzione nazista e della resistenza romana, documentate nei fondi archivistici conservati nell’Archivio di Stato. L’obiettivo è quello di rievocare attraverso un momento collettivo e polifonico la tragedia di Roma occupata e la sua liberazione.

Interverrà l’assessore all’Urbanistica, Ambiente, Partecipazione e Memoria del I Municipio Emiliano Pittueo che offrirà agli alunni una copia della Mappa della Resistenza nel Centro storico.

L’evento del 29 gennaio è riservato alla Scuola G. Mazzini che ha aderito al progetto, ma potrà essere replicato successivamente a richiesta delle scuole che ne faranno richiesta, scrivendo all’indirizzo:  as-rm.didattica@beniculturali.it.

La mostra La persecuzione degli ebrei a Roma. 1938-1945 sarà visitabile fino al 23 febbraio, su prenotazione.

Per informazioni:

Archivio di Stato di Roma. Servizio Valorizzazione

tel. 06-68190895-32 - fax. 06-068190871 e-mail:as-rm.mostre@beniculturali.it


http://www.archiviodistatoroma.beniculturali.it/